Brief

Il bisogno dello chef Giovanni Galesi è legato alla ritualità del pane e dell’olio, infatti immagina un piatto o un contenitore in grado di mantenere caldo il pane. Vista la sua passione per gli aromi e, in particolare, per il il basilico, desidera anche un germogliatore per permettere al cliente di aggiungere spezie a proprio piacimento. In alternativa ipotizza un piatto che abbia una profondità tale da consentire di suddividere le diverse densità delle pietanze, permettendo così all’utente di assaporare tutti gli ingredienti.
L’oggetto sarà semplice e essenziale, il materiale povero e rustico ma allo stesso tempo elegante. La realizzazione del progetto sarà affidata all’azienda Improntabarre che utilizzerà la pregiata ceramica di Caltagirone che viene lavorata con strumenti e tecniche artigianali.
Chef
Giovanni Galesi
Giovanni Galesi è uno chef molto rigoroso che nella sua cucina ricerca l’essenzialità, la qualità e la semplicità delle materie prime. 
Designer
Francesco Faccin
Francesco Faccin è affine allo chef per l’attenzione che dedica ad ogni singola fase del progetto e per il forte legame con l’artigianalità.
Ristorante
Azienda
Studenti
Lucia Andaloro
Simona Di Grazia
Emanuela Distefano
Chiara Pettinato